Riqualificazione Energetica Condominiale

Stato di fatto

  • Località: Milano

  • Stato di fatto: Degrado dell’impermeabilizzazione della copertura+ Parti di Intonaco ammalorato + Scarso comfort termico

  • Classe Energetica: G

Costo per appartamento x portare in classe A1 e mettere in sicurezza i balconi

 RATA FINANZIAMENTO = 49 €/mese
 COSTO NETTO  = -17 €/mese  (comprensivo risparmi energetici) 

Il condominio oggetto di analisi, risalente agli inizi degli anni 80′, presenta evidenti segni di degrado:

  1. Ampie zone soggetto a formazione di muffe
  2. Risalita capillare in corrispondenza dei muri interrati
  3. distacco di parti di intonaco ammalorate
  4. gran parte degli infissi poco isolanti ed estremamente disperdenti
  5. Impermeabilizzazione della copertura soggetta a forte degrado
  6. Caldaia a gas metano a scarso rendimento risalente agli anni 80′
  7. Impianto di distribuzione a montanti con isolamento dei tubi completamente assente

Tale situazione comporta uno scarso comfort termico degli appartamenti presenti e la necessità di di effettuare un intervento di riqualificazione completo

Opere confrontate

Per aiutare il condominio a prendere la decisione migliore, la nostra Diagnosi Energetica Professionale si conclude con un prospetto riassuntivo di 3 scenari significativi, in cui vengono confrontati costi, benefici, incentivi e rata del finanziamento, fino a definire il costo medio netto che ciascun condomino sarebbe chiamato a pagare all’anno + l’eventuale aumento del valore immobiliare.

Descrizione Cappotto termico – Cessione credito d’imposta
Importo lavori da offerta 600’000 €
Incentivi Ecobonus 75% con cessione del credito + Bando Be2
Rata finanziamento (al netto degli incentivi) 594 €/anno = 49 €/mese
Risparmio energetico 800 €/anno = 67 €/mese
Detrazione fiscale Già scontata
Costo netto -206 €/anno = -17 €/mese
Classe energetica A1

BIM + prezziari regionali come GARANZIA DI QUALITA’ AL GIUSTO PREZZO

Quando vengono invitate a partecipare ad una gara d’appalto, le imprese sono chiamate a formulare un prezzo a partire dalla quantità delle lavorazioni moltiplicate per un prezzo unitario.

L’utilizzo della modellazione BIM  permette l’ottenimento di quantità precise ed inconfutabili, mentre l’utilizzo dei prezziari regionali con voci di capitolato standard permette al condominio di confrontare in trasparenza le offerte di tutte le imprese che si intende invitare, con il massimo della trasparenza e, di conseguenza, della sicurezza di pagare i lavori il giusto.

Vuoi capire meglio come si ottiene una tabella come questa?

Scarica GRATIS il nostro ESEMPIO GUIDATO (pdf + video ) in cui ti spiegheremo esattamente come fare