“Conto Termico 2.0” e riqualificazione nZEB: che occasione per i comuni!

Abstract

Il nuovo “Conto Termico 2.0” permette agli enti pubblici, che riqualificano i propri edifici conseguendo il “quasi azzeramento” dei consumi energetici, la riduzione del proprio investimento fino al teorico limite del 65%: lo studio sui lavori appaltati quest’anno per il municipio di Trescore Balneario (BG)
dimostra che l’adeguamento di un progetto reale alla nuova normativa potrebbe portare un considerevole risparmio economico effettivo, valutabile in circa il 50% dei costi per la sola riqualificazione energetica.

  • Autori: Dott. Ing. Dario Fusco – Strutture Energia, Prof. Davide Chiaroni – Politecnico di Milano, Prof. Marco Marengo – University of Brighton

  • Rivista: Consulente Immobiliare – Gruppo Sole 24 Ore

  • Data Pubblicazione: 15 gennaio 2017